domenica 8 settembre 2013

Bocconcini di pane o pane arabo?

E quando si dice che non tutti gli errori son sconfitte e non tutti i successi son vittorie, si ha proprio ragione, questo ne è l'esempio. Questa ricetta in realtà doveva uscire diversamente, l'obiettivo era tutt'altro, erano i palloncini di pane pubblicati da la Trattoria Di Martina. Prima o poi ci riprovero'! Di tutta fretta ho letto male la ricetta e ne ho fatto la mia versione omettendo cosi' di accendere il forno prima della preparazione, di evitare la lievitazione di due ore e di appiattire le palline di impasto. Poco male, penserete voi, se questo e' il risultato! Eh già, se non fosse che anche al secondo tentativo la ricetta e' stata sbagliata..mi è scivolata troppa farina ed al posto della cottura in forno ho voluto (consapevolmente quindi) sperimentare la cottura in pentola (che invece di gonfiare i miei palloncini, li ha bucati e pertanto sgonfiati) dandomi pure l'illusione di quello che avrebbero potuto essere se non ci avessi messo lo zampino! Beh, che dire, in entambe i casi, il risultato e' stato pero' un vero portento! Ed ecco a voi svelati i miei pasticci in cucina.. i bocconcini di pane ed il pane tipo arabo. Quest'ultimo l'ho definito così perché sia al tatto che al gusto si avvicina molto a quello arabo  che spesso compro in paese nel negozietto 'arabo' appunto.

In sostanza, la ricetta e' uguale per entrambe i pani; se opterete per il pane tipo arabo, la lievitazione di due ore non deve avvenire, si deve aggiungere 50 gr di farina all'impasto e le palline dovranno essere appiattite come fossero piadine prima della cottura in pentola (e non in forno ).

I bocconcini di pane



Il pane arabo




 

Ingredienti:
  • Farina Manitoba tipo 0, 250 gr de il Mulino Chiavazza
  • Acqua, 180 ml
  • Lievito di birra, 5 gr
  • Sale, 5 gr

Procedimento:

Trasferire nella planetaria la farina precedentemente setacciata ed unire l'acqua tiepida nella quale sara' stato sciolto il sale ed infine aggiungere il lievito sbriciolato.
Avviare la planetaria con il gancio a foglia inizialmente a bassa velocità e successivamente, quando gli ingredienti si saranno amalgamati completamente, aumentare l'intensita' portando così l'impasto a incordatura. Ci vorranno 15/20 minuti circa affinche' si formi la rete gluteica. L'impasto risulterà pronto quando si staccherà dal bordo della planetaria e si attorciglierà completamente al gancio della stessa risultando liscio, semi lucido ed appiccicoso; tirandolo non dovrà strapparsi.


Porre l'impasto sul piano di lavoro, infarinarlo, realizzare una palla e farlo riposare coperto per una ventina di minuti.


Dividere l'impasto in dieci palline da circa 40 gr l'una. 




Ecco così realizzati i panini che, prima di essere infornati a 250'C per 10/15 minuti circa, dovranno riposare per almeno due ore.