domenica 1 settembre 2013

Alici marinate all'aceto di mele

Ed eccoci tornati dalle vacanze con un gran desiderio di ..pesce azzurro! Acciughe, alici, alici, acciughe.. già, per chi non lo sapesse, sono lo stesso pesce, ricchissimo di grassi omega-tre, proteine, riboflavina, niacina, calcio, ferro, fosforo e selenio...un toccasana!
Era da tempo che pensavo di prepararle, un antipasto sfizioso che per parecchi giorni si conserva in frigorifero, e che personalmente adoro. La marinatura e' una tecnica di cottura tradizionale che si utilizza sin dai tempi in cui il frigorifero ancora non riempiva le cucine; così il pesce come la carne (la marinatura permette alle fibre muscolari di ammorbidirsi e la rende più digeribile), la cottura a crudo degli alimenti avviene attraverso l'immersione degli stessi in un liquido composto da limone o aceto o da entrambi e con l'aggiunta degli aromi che più si apprezzano. La tempistica della marinatura varia dalle quattro ore se il succo e' di solo limone alle dodici ore se invece è di solo aceto. Io, le ho lasciate in marinatura tutta la notte e l'indomani a pranzo erano ottime!



Ingredienti:
Per 4 persone


  • Alici pulite, 500 gr
  • Olio evo, mezzo bicchiere
  • Aglio, 1 spicchio
  • Aceto di mele, 2 cucchiai
  • Limone,  il succo di uno
  • Prezzemolo, 1 mazzetto abbondante
  • Pepe nero, rosa, bianco, qb
  • Sale, un pizzico
Procedimento:

Privare le alici della lisca ed aprirle a libro possibilmente senza dividerle. Sciacquarle ed asciugarle.

Mettere nel mixer il prezzemolo, l'aglio privato dell'anima, l'olio, l'aceto di mele, il succo ricavato dalla spremitura di un limone ed abbondante pepe ed azionare sino al raggiungimento di una crema dal colore verde intenso.

Posizionare in una pirofila di ceramica o di vetro le alici una accanto all'altra e ricoprire con l'emulsione ottenuta. Salarle leggermente, ripeparle e farle marinare in frigorifero per almeno sei ore prima di servire fredde.