domenica 4 agosto 2013

La focaccia al formaggio

Questa focaccia mi ricorda il fornaio di Marina di Campo all'Elba che ogni giorno presentava file chilometriche di persone che non rinunciavano al gusto nonostante l'attesa. Spesso capitava di prenderne dei bei pezzi e di finirli nel tragitto mare casa o addirittura di deliziarli quando, tra i più fortunati, trovavamo la panchinetta fuori libera ad ospitarci. La fine del mondo...

 Ecco un blog che consiglio a tutti quelli che amano cimentarsi con farine e lieviti, il blog di Vittorio http://vivalafocaccia.com/about/La focaccia al formaggio e' una sua ricetta, rivisitata dai me solo per quanto riguarda la farina da utilizzare ed in minima parte la quantita'; ho optato per la farina 0, anziché la 00 perché, essendo meno raffinata contiene più sali minerali, glutine e cellulosa e ciò fa si che l'impasto risulti più consistente ed elastico. Ottimo risultato!




Ingredienti:
Per una teglia 25x40
  • Acqua tiepida, 160 ml
  • Olio evo, 20 gr
  • Olio evo per la focaccia, un goccio
  • Lievito di birra, 5 gr
  • Sale, 5 gr per l'impasto
  • Sale, un pizzico per la focaccia
  • Farina 0, 250 gr
  • Latte, 180 ml
  • Stracchino, 200 gr

Procedimento:

Mettere nella planetaria l'acqua tiepida, l'olio evo, il sale e metà della farina. Quando gli ingredienti inizieranno ad amalgamarsi bene, unire il lievito di birra sbriciolato e la restante metà farina. Far andare per una decina di minuti. 

Mettere il panetto su di una teglia unta con un goccio d'olio evo, spennellare anche il lato esposto all'aria con l'olio affinché non asciughi l'impasto.
Far lievitare per un'oretta, sino a quando il panetto non sarà raddoppiato più del doppio.

Stendere con le mani la pasta stando attenti a non straparla e salarla in superficie.

Passare nel passapatate lo stracchino ed unirlo assieme al latte in una ciotola e con una spatola stenderlo poi sulla base della focaccia ed infine aggiungere un filo d'olio.

Accendere il forno a 250'C, abbassare a 220 e cuocere per 10/15 minuti.