martedì 9 aprile 2013

Aspic di caffè alla sambuca con pistacchi

Ingredienti
Per 2 stampini


3 cl di Sambuca Molinari
caffe' di una caffettiera piccola, 50 cl

2 fogli di gelatina
pistacchi, 20 gr
zucchero, 1 cucchiaio










Descrizione

Immettere il foglio di gelatina in acqua fredda e lasciare che si ammorbidisca.
Fare il caffè, zuccherarlo, ed aggiungere la gelatina ammorbidita.
Mettere il tutto in due piccoli stampini da 6 cm di diametro ed aggiungere qualche pistacchio intero.
Inserire la gelatina in freezer per mezz'ora. Aiutarsi poi con un coltello a staccare la gelatina dallo stampìno girandoci attorno delicatamente stando attenti a non romperla.
Tritare il resto dei pistacchi e ricoprire la gelatina impiattata.


Note e curiosita'

Solitamente la sambuca viene servita come ammazza caffe' con uno o piu' chicchi di caffe' , la cosiddetta "mosca" che masticata mentre si beve ne esalta il gusto. Se bevuta con acqua fredda viene chiamata "col fantasma" in quanto il contatto dell'acqua con la sambuca  fa si che quest'ultima diventi bianca opaca somigliando a del fumo.
Esiste anche la versione flabe' o bum bum e la si ottiene accendendo la sambuca in superficie con del fuoco.

Il sambuco ha proprieta' diuretiche, lassative, antinevralgiche e sudorifere.
Nella tradizione popolare il sambuco viene chiamato l'aspirina vegetale e utiizzato per curare influenza, il  raffreddore e i reumatismi.