sabato 20 aprile 2013

Pina Colada


Un po' di storia..

Si dice che il cocktail sia originario di Porto Rico anche se negli anni '20 il New York Times ne elogiò il gusto (ma senza il latte di cocco) e negli anni '50 nei Caraibi era conosciuta l'Ananas Colada.

La versione analcolcolica, senza il rum, prende il nome di Virgin Colada.

Ingredienti:
Per 3 bicchieri

3/10 di rum
5/10 di succo d'ananas
2/10 di latte di cocco
Ghiaccio, a volontà

Procedimento:

Tagliare la testa dell'ananas, svuotare il frutto completamente aiutandosi con il taglia ananas e mettere il tutto nel frullatore.

Versare il succo ottenuto in un capiente bicchiere senza filtrarlo.

Calcolare il succo necessario per il cocktail ed aggiungere il rum, il latte di cocco ed il ghiaccio e frullare vivacemente il tutto.

Versare il cocktail ottenuto direttamente nell'ananas aggiungendo delle cannucce o direttamente nei tambler.





Cosa ho usato:

Per estrarre la polpa dalla scorza marrone ho utilizzato il taglia ananas in acciaio inox della Brandani: e' un utensile favoloso che estrae delle fettine sottili e perfette!

Note e curiosità':

.. preparato per la Chiara, che ne è un'amante! È devo dire che ha il suo perché!

Può essere servito con le ciliegie al maraschino che ne danno un tocco in più!

L'ananas rappresentava il simbolo dell'ospitalita' e gli indigeni usavano appenderele in segno di benvenuto all'ingresso delle proprie abitazioni; ancor oggi le tribu' autoctone delle isole Hawaii usano donare ai giovani questi frutti quando hanno compiuto un passo importante come segno di successo.

L'ananas ha proprieta' terapeutiche e dimagranti: gli inzimi contenuti nel frutto, le bromeline, facilitano la digestione e le fibre sono utili a ridurre l'assorbimento dei grassi. Svolge inoltre un'attivita' antinfiammatoria ed e' ottima come trattamento per la cura della rinite allergica.

Per 100 gr di ananas si contano solo 40 calorie!